Cancelli non confini

Cancelli non confini

Il progetto artistico prende vita conseguentemente all’opera di restauro dei Cancelli storici di Piazza dell’Annessione. È dall’importanza storica di questo monumento che origina necessariamente l’esigenza di rivalutare un’area della città sotterranea e, dunque, più contemporanea. Non a caso la scelta ricade proprio sulla Street Art, capace di innescare un’inedita connessione fra arte e territorio, nonché di cogliere l’essenza dell’urbanità attuale.
Cancelli, non confini nasce come intervento di riqualificazione del sottopassaggio pedonale che collega Piazza dell’Annessione, e i suoi storici Cancelli, alle zone limitrofe, ricreando un’area piacevole e luminosa agli occhi dei passanti.
Non si è più al cospetto di gigantesche raffigurazioni o dei graffiti tipici dei writers, ma si è immersi in un giallo intenso in cui quattro enormi frasi fluttuano sospese in lunghi corridoi, apparentemente senza fine. E quattro sono gli idiomi che esprimono lo stesso concetto: l’italiano, l’inglese, lo spagnolo e il cinese per affermare che i cancelli di una città non sono barriere o delimitazioni che circoscrivono un luogo, bensì strutture aperte a chiunque voglia vivere una città nel rispetto e nell’unione come esseri umani di un unico Paese.

 

Progetto a cura di Veronica Vitali e Morden Gore.

morden gore sottopasso 08morden gore sottopasso 06 morden gore sottopasso 05 morden gore sottopasso 03 morden gore sottopasso 02 morden gore sottopasso 01 morden gore sottopasso 09

_D3C8917

_D3C8916
ultima